Capodanno a Vienna - Opera Calabrese Pellegrinaggi
Durata: 28 Dic 2018 - 02 Gen 2019
Luogo: Austria
Prezzo: € 895,00
PRE ISCRIZIONE ONLINE
  • CAPODANNO A VIENNA DAL 28 DICEMBRE AL 2 GENNAIO

    Intraprendere un viaggio nella capitale austriaca vuol dire immergersi in un’atmosfera magica che si traduce in un’esperienza d’incanto per i nostri occhi. Dal lungo Ring, lo splendido viale alberato che abbraccia il centro storico, all’imponenza della reggia di Schonbrunn (la Versailles austriaca), dalla monumentale cattedrale di Santo Stefano all’elegante piazza degli Eroi. Trascorre il capodanno in una cornice suggestiva come Vienna, renderà questo itinerario indelebile. Dal Silvesterpfad (il percorso di San Silvestro) alla tipica atmosfera dei caffè per poi concludersi con le note dell’ineguagliabile filarmonica durante il concerto di fine anno. Tutto questo è Vienna! Il resto è diletto per la vostra immaginazione…

    28 Dicembre 2018: sede/Napoli/Vienna
    Incontro in mattinata con i partecipanti presso i luoghi convenuti e trasferimento in bus presso l’aeroporto di Napoli. Disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza con volo di linea per Vienna. Arrivo e incontro con la guida e trasferimento in bus privato in hotel. Sistemazione in camera, cena e pernottamento.

    29 Dicembre 2018: Vienna/Schonbrunn/Vienna
    Prima colazione. Intera mattinata dedicata alla visita guidata di Vienna: l’Opera di Stato, Museo delle Belle Arti, Museo delle Scienze Naturali, il complesso dell’Hofburg, il Parlamento, il Volksgarten, il Municipio, il Burgtheater, il castello di Belvedere con i suoi giardini francesi. Pranzo libero in corso di escursione. Nel pomeriggio escursione guidata al castello di Schonbrunn, la famosa reggia imperiale, sede della casata degli Asburgo (1730-1918). Rientro in hotel. Cena e pernottamento

    30 Dicembre 2018: Vienna/Bratislava/Vienna
    Prima colazione. Trasferimento a Bratislava. Visita guidata della città con gli esterni del Duomo gotico, il palazzo arcivescovile, l’Opera lirica, ci fermiamo davanti alla Torre di San Michele, guardiamo i palazzi barocchi legati a Mozart e Beethoven, la prima università medievale, il ponte sul Danubio, il palazzo Grassalkovich, sede del presidente slovacco, e il palazzo della moneta celtica. Percorriamo poi la piazza maggiore con il Municipio Vecchio, camminiamo davanti alle mura cittadine, il quartiere ebraico e quello protestante e ci godiamo la vista sulla città dal Castello. Pranzo libero in corso di escursione. Nel pomeriggio rientro a Vienna. Cena e pernottamento

    31 Dicembre 2018: Vienna (Silvesterpfad)
    Prima colazione. Passeggiata nel centro storico e visita guidata del Duomo di Santo Stefano. Il monumentale edificio è uno dei simboli della città, denominato dai viennesi “Steffl”, termine che designa la guglia medievale del campanile, uno dei più alti del mondo. Pranzo libero a carico dei partecipanti. Inizio del “Silvesterpfad”. Il 31 dicembre l’intero centro di Vienna si trasforma in una gigantesca area a cielo aperto: dalle ore 14 alle 2 di notte il Silvesterpfad, il percorso di San Silvestro nel centro storico di Vienna, nella piazza davanti al Municipio (Rathausplatz) e al Prater, garantisce un intrattenimento superlativo. Lungo questo percorso, dozzine di gastronomie servono punch e specialità culinarie. Il divertimento è garantito da numerose postazioni con spettacoli, valzer, operetta, eventi rock, pop e musica popolare. Particolarmente amata è la zona classica nella piazza del Graben Qui nel pomeriggio le scuole di ballo di Vienna offrono dei corsi rapidi di valzer e trasformano il Graben in un’enorme e fantastica sala da ballo all’aperto. A mezzanotte, nella piazza del Municipio e al Prater si terrà un grande spettacolo pirotecnico.

    1 Gennaio 2019: Vienna
    Prima colazione. Giornata libera.

    2 Gennaio 2019: Vienna/Napoli/sede
    Prima colazione. In tempo utile, trasferimento in aeroporto, disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza con volo per Napoli. Arrivo nel primo pomeriggio. Proseguimento in bus per il rientro in sede. Arrivo in prima serata. Fine dei servizi.

    N.B. Il programma è soggetto a variazioni per esigenze organizzative

  • Documenti
    Per l’ingresso in Austria è sufficiente la carta d’identità valida per l’espatrio senza alcun timbro di proroga.
    Viaggi all’estero di minori: passaporto/carta d’identità
    Dal 26 giugno 2012 tutti i minori italiani che viaggiano devono essere muniti di documento di viaggio individuale. Pertanto, a partire dalla predetta data i minori, anche se iscritti sui passaporti dei genitori in data antecedente al 25 novembre 2009, devono essere in possesso di passaporto individuale oppure, qualora gli Stati attraversati ne riconoscano la validità, o di carta d’identità valida per l’espatrio.
    Al fine di agevolare l’espatrio dei cittadini in questione e sventare il pericolo di espatri illegali degli stessi per conto di terzi, dal 2010 è prevista la possibilità di chiedere, agli Uffici competenti a rilasciare il documento, che i nomi dei genitori vengano riportati sul passaporto. Qualora tale indicazione non dovesse essere presente, prima di intraprendere il viaggio si consiglia di munirsi di un certificato di stato di famiglia o di estratto di nascita del minore da esibire in frontiera qualora le autorità lo richiedano. Si ricorda che ai sensi della Circolare 1 del 27 gennaio 2012 del Ministero degli Interni “la carta d’identità valida per l’espatrio rilasciata ai minori di età inferiore agli anni quattordici può riportare, a richiesta, il nome dei genitori o di chi ne fa le veci. Fino al compimento dei 14 anni i minori italiani possono espatriare a condizione che viaggino accompagnati da almeno un genitore o da chi ne fa le veci oppure che venga menzionato sul passaporto, o su una dichiarazione di accompagnamento rilasciata da chi può dare l’assenso o l’autorizzazione ai sensi dell’articolo 3, lettera a) della legge 21 novembre 1967, n. 1185, e vistata da un’autorità competente al rilascio (Questura in Italia, ufficio consolare all’estero), il nome della persona, dell’ente o della compagnia di trasporto a cui i minori medesimi sono affidati. Dal 4 giugno 2014 è entrata in vigore la nuova disciplina riguardante la dichiarazione di accompagnamento, finalizzata a garantire una maggiore tutela del minore, a rendere più agevoli i controlli alle frontiere e a facilitare la presentazione della dichiarazione mediante l’utilizzo anche di modalità telematiche (mail, PEC, fax) . Si evidenziano di seguito le innovazioni principali:
    – la dichiarazione di accompagnamento può riguardare un solo viaggio (da intendersi come andata e/o ritorno) dal Paese di residenza del minore con destinazione determinata e non può eccedere, di norma, il termine massimo di sei mesi;
    – gli esercenti la responsabilità genitoriale o tutoria possono indicare fino ad un massimo di due accompagnatori, che saranno tuttavia alternativi fra di loro;
    – nel rendere la dichiarazione di accompagnamento, gli esercenti la responsabilità genitoriale o tutoria possono chiedere che i nominativi degli accompagnatori, la durata del viaggio e la destinazione siano stampati sul passaporto del minore o in alternativa che tali dati siano riportati in una separata attestazione, che verrà stampata dall’Ufficio competente;
    – nel caso in cui il minore sia affidato ad un ente o ad una compagnia di trasporto, al fine di garantire la completezza e la leggibilità dei dati relativi al viaggio, è rilasciata unicamente l’attestazione. Si suggerisce, prima di acquistare il biglietto della compagnia di trasporto di verificare che la stessa accetti che il minore sia ad essa affidato. Ricordiamo che la mancata partenza per documento non in regola comporta la perdita totale della quota.

    Clima
    Temperato continentale che varia in base all’altitudine e alla posizione delle diverse zone. Estati fresche e inverni piuttosto rigidi. Piogge saltuarie durante l’anno. Temperature massime da maggio a settembre.

    Lingua
    La lingua ufficiale, il tedesco, è parlata da quasi tutti i residenti. La natura montuosa del terreno ha portato allo sviluppo di numerosi dialetti, che appartengono tutti al gruppo austro-bavarese, con l’eccezione di un dialetto che appartiene al gruppo di dialetti alemanni nella regione del Vorarlberg. Il dialetto bavarese è parlato nel Tirolo ed è anche la lingua madre di molti abitanti dell’Alto Adige italiano.

    Cucina
    La varietà della cucina austriaca testimonia tutt’oggi la vastità della monarchia di un tempo. Vienna, in particolare, era un crogiolo di culture gastronomiche: qui prevalevano i cosiddetti “Zuagrasten” (immigrati) provenienti dall’Ungheria, dalla Boemia, dalla Slovacchia, dalla Transcarpazia, dalla Bucovina, dalla Polonia, dalla Carniola, dalla Croazia, da Trieste, dalla Dalmazia o “semplicemente” dagli attuali Länder austriaci. Tutti portavano con sé a Vienna il bagaglio delle ricette del proprio Paese, e la cucina austriaca assorbì il meglio di ogni tradizione.
    Specialità Viennesi – Lo stesso strudel di mele o di ricotta, dolce viennese per antonomasia, è una ricetta d’importazione. Questa delizia d’origine turca arrivò in Austria dall’Ungheria. Oltre al “Kipferl” (cornetto) e al caffè, ai Turchi si devono, anche numerose spezie, nonché il mais, che fino al XIX secolo veniva chiamato “”Türkenweizen” (grano turco) ed era utilizzato per la preparazione della polenta (“Türkensterz”). Con il loro lesso, gli italiani fornirono l’ispirazione per il “Tafelspitz” viennese (bollito di manzo), mentre di origine serba sono i piatti a base di carne e riso e le grigliate. Invece l’origine della cotoletta “Wiener Schnitzel” è a tutt’oggi un mistero. Un’ipotesi plausibile collega questo piatto alla ricetta del “Wiener Backhendl”, pollo alla viennese, che già nel XVI secolo veniva impanato e fritto nel grasso.

    Programma di viaggio
    Il programma potrebbe subire delle variazioni per ragioni logistiche. Sarà fatto il possibile per garantire l’intero svolgimento del programma e di tutte le visite, che potranno subire modifiche di ordine cronologico e salvo casi di forza maggiore (ordine pubblico, motivi di sicurezza, etc.)

    Valuta
    E’ l’euro. Accettate e molto diffuse le principali carte di credito.

    Telefoni
    Dall’Italia all’Austria comporre lo 0043 seguito dal prefisso della provincia (quello di Vienna è 1) senza lo zero, più il numero dell’abbonato. Dall’Austria all’Italia comporre lo 0039 seguito dal prefisso della provincia con lo zero, più il numero dell’abbonato.

    Fuso orario
    In Austria vige lo stesso orario che in Italia.

    Mance
    Come in molti paesi anche in Austria è d’uso prevedere una mancia per tutte quelle persone che contribuiscono a rendere piacevole il vostro viaggio, anche se non obbligatoria.

    Vaccinazioni
    Non sono richieste vaccinazioni particolari. Consigliamo di portare con sé i medicinali personali, un piccolo pronto soccorso.

SCHEDA VIAGGIO

Quote

Quota Adulto
895,00 €
così composta:
Quota di partecipazione
675,00 €
Tasse e Accessori
190,00 €
Quota Iscrizione
30,00 €
Quote Bambini su richiesta
Supplementi:
Camera Singola
350,00 €
Pagamenti:
Acconto Iscrizione
220,00 €
Saldo 30 giorni prima della partenza

Trasferimento in bus sede/Apt Napoli/sede 100,00 €
Cenone di S.Silvestro – proposte* a partire da 50,00 €

La quota comprende:

  • Volo di linea Napoli/Vienna/Napoli;
  • Tasse aeroportuali;
  • Trasferimenti ed escursioni in bus come da programma;
  • Sistemazione in hotel 3 stelle centrale con trattamento di pernottamento e prima colazione;
  • 3 cene in hotel;
  • Visite guidate in italiano come da programma;
  • Ingressi (Schonbrunn, Cattedrale Santo Stefano);
  • Assicurazione assistenziale medico/bagaglio.

La quota non comprende:

  • Bevande ai pasti;
  • Mance;
  • Pasti non espressamente menzionati;
  • Ingressi non menzionati;
  • Eventuale tassa si soggiorno;
  • Extra in genere.

Concerto Filarmonica di Vienna
Per la partecipazione al Concerto, è necessario effettuare la preiscrizione con largo anticipo per avere la disponibilità dei biglietti e il costo sarà stabilito in base al listino dell’anno in corso.

Documenti da scaricare

Organizzazione Tecnica by

OPERATIVI VOLI

VOLO DA ARRIVO A DATE PARTENZA ARRIVO
Napoli Vienna 28 Dic 2018 15.05 16.45
Vienna Napoli 02 Gen 2019 12.40 14.20

Trasferimento in bus sede/aeroporto Napoli/sede € 100,00
N.B. gli operativi volo potrebbero subire variazioni per ragioni tecnico/organizzative.